È nata l’Academy Lorenzi Group

logo lorenzi group academy, Diego Lorenzi e i ragazzi della scuola

Il primo progetto concreto di scuola-lavoro

Ciserano, 17 maggio 2022 – Il primo progetto di collegamento e collaborazione scuola-lavoro è nato oggi, è firmato da Lorenzi Group ed è stato presentato oggi in un’affollata aula magna dell’istituto I.T.I. G. Marconi di Dalmine.

L’Academy nasce con la partnership di due realtà impegnate costantemente in attività di formazione: l’istituto I.T.I. G. Marconi, che sul territorio promuove da anni percorsi di ampliamento dell’offerta formativa che mirano a potenziare competenze trasversali e tecniche spendibili in molteplici contesti di vita, e Lorenzi Group, azienda leader nel settore dell’impiantistica, la prima società impegnata in modo concreto nella formazione di giovani tecnici.

Lorenzi Group oggi ha ufficializzato l’avvio, per “proiettare i giovani nel mondo del lavoro” dice l’Amministratore Delegato Diego Lorenzi. “La volontà dell’Academy è che tutti i ragazzi si sentano coinvolti in questo progetto che permetterà di toccare con mano la realtà lavorativa e di entrare in tutti i processi operativi dell’azienda. In questo momento credo sia fondamentale come azienda dare spazio ai giovani dell’Istituto I.T.G.I. G. Marconi di Dalmine per potersi proiettare nel mondo del lavoro, in un contesto differente da quello scolastico, dove si possono apprendere le nozioni operative e far sì che lo studio possa essere mirato ad esaltare le proprie attitudini.”

Il primo obiettivo dell’Academy Lorenzi è formare un massimo di dieci neo diplomati ogni 6 mesi. I primi destinatari: i ragazzi di due classi dell’Istituto degli ambiti Meccatronica – Energia, ed Elettronica – Elettrotecnica. Il primo passo per entrare a far parte del progetto saranno i colloqui che si terranno a partire dal 3 giugno.

L’Istituto I.T.I. G. Marconi di Dalmine è il primo di una lunga lista. il progetto di Diego Lorenzi è infatti quello di coinvolgere diverse realtà scolastiche e formative per creare una relazione duratura su tutto il territorio che permetta una formazione post diploma in grado di creare occupazione stabile.

“L’Accademy di Lorenzi Group è un progetto molto interessante e stimolante” dice il Dirigente Scolastico Maurizio Adamo Chiappa “Un gioco a due tra scuola e azienda che permette ai ragazzi di completare e sviluppare le proprie competenze. È sui banchi di scuola che i ragazzi cominciano ad apprendere ed è durante il periodo scolastico che devono cominciare ad interfacciarsi con il mondo del lavoro. Sempre sostenuti dalla scuola, che li aiuterà a raggiungere i propri obiettivi con impegno dedizione e studio”.

Lorenzi Group – www.lorenzigroup.com – è un modello innovativo di General Contractor e System Integrator che da oltre 25 anni offre al mercato eccellenti competenze specializzate che garantiscono non solo produzione, manutenzione e assistenza continua, ma progettazione per soluzioni tecnologiche all’avanguardia su misura. Attraverso le quattro divisioni del gruppo, Lorenzi Group è un partner unico ed affidabile per tutti i settori dell’impiantistica, della meccanica, dell’elettronica, della termoidraulica, dell’automazione, dell’energia, del multimediale e della domotica.

L’I.T.I “G. Marconi” di Dalmine – https://itisdalmine.edu.it/ – è una scuola tecnica per la formazione di periti industriali capotecnici in elettrotecnica e automazione, elettronica e telecomunicazioni ed informatica. In conformità con la storia dell’Istituto, le attrezzature di laboratorio di cui esso è dotato e le caratteristiche del territorio di riferimento, all’I.T.I “G. Marconi” di Dalmine sono stati assegnati indirizzi di studio: Meccanica, Meccatronica ed Energia, Elettronica ed Elettrotecnica, Informatica e Telecomunicazioni. Di recente l’offerta si è ampliata con l’indirizzo di Chimica, Materiali e Biotecnologie.

I Wallet digitali come metodo di pagamento del futuro in Italia

IL CONTANTE È DESTINATO A SCOMPARIRE?

Statistiche, analisi e previsioni de The Global Payments Report firmato WorldPay from FIS

 

Milano, 17 maggio 2022 – La rivoluzione dei digital wallet, portafogli digitali attraverso i quali è possibile effettuare pagamenti servendosi di specifiche piattaforme, approda anche in Italia – lo afferma Worldpay from FIS nella ricerca pubblicata “The Global Payments Report”.

Affidabilità, sicurezza e facilità d’uso: sono questi i fattori chiave che hanno portato a migliorare l’esperienza d’acquisto offrendo la possibilità di pagare con molteplici dispositivi quali smartphone, tablet e device indossabili. Da un lato il consumatore si sente tutelato nel non condividere le sue informazioni personali con i diversi eCommerce in cui effettua gli acquisti, dall’altro il negozio fisico scopre il piacere di una transazione in tempo reale.

Phil Brown, Country Manager Italia di Worldpay form FIS, durante il Netcomm Forum 2022 ha presentato la settima edizione della ricerca “The Global Payments Report” dando una fotografia approfondita del panorama internazionale dei metodi di pagamento: sia a livello globale sia per regione e nei 41 mercati selezionati, tra cui l’Italia.

A livello globale nel 2021, i digital wallet hanno costituito il 48,6% del valore delle transazioni di e-commerce a livello globale, per un valore di poco più di 2,6 trilioni di dollari. Si prevede che l’uso dei portafogli digitali salirà al 52,5% del valore delle transazioni nel 2025. La crescita sarà guidata dai digital wallet che offrono soluzioni di pagamento superiori e flessibilità nei metodi di pagamento sottostanti; grande focus sarà dato agli ecosistemi dei mercati eCommerce e ai portafogli locali che si consolidano in super app regionali e globali.

L’uso del “mobile wallet” (applicazioni per dispositivi mobile) sta aumentando in tutti i mercati, e un’ulteriore crescita è prevista con l’aumento della penetrazione dei terminali POS contactless. La quota dei mobile wallets nelle transazioni POS globali è balzata oltre il 21% su base annua nel 2021, salendo al 28,6% del valore delle transazioni POS globali, cioè ad oltre 13,3 trilioni di dollari. A livello globale, si prevede che i portafogli elettronici su smartphone saliranno al 38,6% di quota di mercato (oltre 22,7 trilioni di dollari) entro il 2025.

L’Italia sta vivendo una forte crescita dell’eCommerce con la prospettiva di raggiungere un CAGR (tasso di crescita annuale composto) del 16% fino al 2025. I digital wallet sono il metodo di pagamento preferito dagli italiani per gli acquisti online e rappresentano il 33,6% del valore delle transazioni eCommerce. Si prevede che le quote di mercato delle carte di credito (23,9%) diminuiranno fino al 2025, mentre è previsto un leggero aumento delle carte di debito rispetto a una quota del 7,6% nel 2021. Il contante rimane forte per le transazioni tramite POS (oltre il 27,2% nel 2021) e si prevede che manterrà una quota di quasi il 20% fino al 2025. I mobile wallet hanno superato il 10% della quota dei pagamenti con i POS nel 2021 e continueranno a crescere, mentre le carte di credito, le carte di debito e le forme di finanziamento proposte da mondo del commercio e istituti bancari manterranno una quota costante fino al 2025.

In “The Global Payments Report” vengono approfondite le tematiche delle tendenze globali dei pagamenti: criptovalute, CBDC (Central Bank Digital Currency), integrazione dei sistemi di pagamento, super app, inclusione finanziaria e corsa verso i pagamenti real-time. Worldpay from FIS in questo lavoro spiega come il mondo dei pagamenti viene continuamente ridefinito, rivisitato e ripensato. Le tradizionali linee di confine tra banche, sistemi di pagamento e mondo del commercio si sono praticamente dissolte. Le regole che una volta determinavano chi partecipava alla movimentazione di denaro – e il modo in cui questo movimento avveniva – sono ormai state riscritte. Questo mondo interconnesso sta creando nuove opportunità per modellare il futuro del commercio e dei servizi finanziari.

Così come sono cambiati i metodi di pagamento, è mutato anche il modo di pensare ad essi, questo è il messaggio del “The Global Payments Report” che è possibile scaricare a questo link: https://worldpay.globalpaymentsreport.com/it 

 

FIS è un fornitore leader di soluzioni tecnologiche per istituzioni finanziarie e aziende di qualsiasi dimensione e settore a livello globale. Consente il movimento del commercio sbloccando la tecnologia finanziaria che alimenta l’economia mondiale. I nostri dipendenti si dedicano a far progredire il modo in cui il mondo paga, si relaziona alle banche e investe attraverso la propria innovazione affidabile, le prestazioni del sistema e l’architettura flessibile. FIS aiuta i propri clienti a utilizzare la tecnologia in modi innovativi per risolvere le sfide business-critical e offrire esperienze superiori ai loro clienti. Con sede a Jacksonville, Florida, FIS è membro della Fortune 500® e dell’indice Standard & Poor’s 500®.

 

 

Nasce l’Academy Lorenzi Group

Il gruppo mette a disposizione il proprio know how aziendale.

Il 17 maggio, incontro pubblico all’I.T.I G. Marconi di Dalmine

Ciserano, 12 maggio 2022 – Lorenzi Group, azienda leader nel settore dell’impiantistica, mette a disposizione figure altamente specializzate per formare e dare lavoro ai neodiplomati di istituti tecnici del territorio, con un progetto formativo fatto su misura.

Coniugare in modo virtuoso scuola e lavoro è da sempre un impegno di Lorenzi Group, che – anche se in forma non ufficiale – già in passato ha formato e assunto a tempo indeterminato ragazzi di età tra i 18 e i 22 anni, individuati tra fiere di settore e istituti professionali con cui l’azienda aveva già collaborato.

L’impegno, strutturato e continuativo, dà il via all’Academy, che parte con la collaborazione di un soggetto scolastico del territorio specializzato nella formazione professionale: I.T.I G. Marconi di Dalmine, la cui offerta formativa comprende Informatica, Telecomunicazioni, Elettronica, Elettrotecnica, Automazione, Meccanica – Energia, Chimica dei materiali. L’istituto, aperto al territorio, promuove da anni percorsi di ampliamento dell’offerta formativa atti a potenziare competenze trasversali e tecniche spendibili in molteplici contesti di vita. Si tratta di progetti mirati che permettono agli studenti di costruire esperienze di valore e di crescita durante il loro percorso didattico.
Il progetto Academy è anche altro: l’obiettivo di Diego Lorenzi, Amministratore Delegato di Lorenzi Group, è infatti coinvolgere più Istituti e creare una relazione duratura su tutto il territorio che permetta una formazione continua post diploma.

L’Academy si avvarrà del know how aziendale e di figure professionali altamente competenti – operation man, ovvero coordinatori operativi elettrici, meccanici e idraulici – per formare un massimo di dieci neo diplomati ogni 6 mesi.

“L’attenzione verso i giovani e le risorse umane, che rappresentano l’identità aziendale, è uno degli aspetti fondamentali per cui abbiamo deciso di investire nel progetto Academy” Dichiara Diego Lorenzi “Questo rappresenta per noi una sfida importante, e il modo con cui miriamo a raggiungere un ottimo risultato è il coinvolgimento di persone che condividono il nostro stesso obiettivo: gli istituti e i giovani che si metteranno in gioco in un ambiente diverso. Con questo progetto i ragazzi potranno conoscere una nuova dimensione, quella proiettata verso il lavoro, e entrare a far parte di una realtà che ha regole e conseguenze differenti rispetto a un banco di scuola.”

Il primo appuntamento pubblico dell’Academy è fissato il 17 maggio all’istituto I.T.I. G. Marconi. Durante l’incontro pubblico con Diego Lorenzi gli studenti avranno modo di fare domande interfacciandosi da subito con i vertici aziendali.
Al termine della presentazione, chiunque manifesti interesse a entrare a far parte del progetto Academy potrà fare colloqui i direttamente con l’Amministratore Delegato.

“I tirocini e le attività di PCTO, non sono solo strategiche ed indispensabili, ma sono vitali per un Istituto Tecnico, soprattutto per le competenze che possono essere provate sul campo.” Dichiara il Dirigente Scolastico Maurizio Adamo Chiappa “Per gli studenti c’è soprattutto l’effettiva possibilità di contestualizzare le proprie competenze, soprattutto se l’obiettivo formativo concordato con l’azienda ha come scopo la collaborazione / realizzazione di un progetto o di una attività formativa. Queste attività sono importanti anche per le aziende in quanto incontrano e conoscono prima gli studenti, i loro interessi e le loro capacità testando e formando i futuri tecnici da inserire nella loro struttura aziendale. I percorsi di PCTO sono ormai diventati strutturali nel percorso formativo dei nostri studenti, sin dall’obbligo introdotto con la legge 107/2015 – (LA BUONA SCUOLA e prima di allora si parlava solo di Alternanza Scuola Lavoro)- e coinvolgono tutte le classi del triennio di tutte le articolazioni, in collaborazione con molte realtà industriali del territorio circostante.”

Lorenzi Group – www.lorenzigroup.com – è un modello innovativo di General Contractor e System Integrator che da oltre 25 anni offre al mercato eccellenti competenze specializzate che garantiscono non solo produzione, manutenzione e assistenza continua, ma progettazione per soluzioni tecnologiche all’avanguardia su misura. Attraverso le quattro divisioni del gruppo, Lorenzi Group è un partner unico ed affidabile per tutti i settori dell’impiantistica, della meccanica, dell’elettronica, della termoidraulica, dell’automazione, dell’energia, del multimediale e della domotica.

L’I.T.I “G. Marconi” di Dalmine – itisdalmine.edu.it – è una scuola tecnica per la formazione di periti industriali capotecnici in elettrotecnica e automazione, elettronica e telecomunicazioni ed informatica. In conformità con la storia dell’Istituto, le attrezzature di laboratorio di cui esso è dotato e le caratteristiche del territorio di riferimento, all’IIS “G. Marconi” di Dalmine sono stati assegnati indirizzi di studio: MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA, ELETTRONICA ed ELETTROTECNICA, INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI. Di recente l’offerta si è ampliata con l’indirizzo di CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE.

Worldpay from FIS presenta the Global Payments Report

Presentati i risultati della settima edizione de The Global Payments Report al Netcomm Forum 2022

Milano, 04 maggio 2022 – “The Global Payments Report” protagonista al Netcomm Forum di Milano.
Worldpay from FIS (NYSE:FIS), azienda internazionale leader nelle soluzioni tecnologiche di pagamento che alimenta il commercio globale per venditori, banche e mercato dei capitali, durante l’evento annuale di Netcomm, il forum delle tecnologie e digitale che si è tenuto a Milano al MiCo il 3 e 4 maggio, ha presentato i risultati della settima edizione del “The Global Payments Report”.

The Global Payments Report offre una fotografia approfondita dell’attuale panorama dei metodi di pagamento a livello globale, per regione e nei 41 mercati selezionati.

Nel report vengono analizzate le abitudini di pagamento dei consumatori, quando fanno shopping online oppure al punto vendita, identificate le principali tendenze di pagamento e gli scenari previsti entro il 2025, sia in termini di quota per ogni metodo di pagamento, che in termini di dimensione del mercato. Inoltre, sono raccolte le prospettive fornite dagli esperti di FIS sulle tematiche più attuali relative al mondo dei pagamenti.
Il mondo dei pagamenti viene continuamente ridefinito, rivisitato e ripensato: le tradizionali linee di confine tra banche, sistemi di pagamento e mondo del commercio si sono praticamente dissolte e le regole che una volta determinavano chi partecipava alla movimentazione di denaro sono ormai state riscritte. Questo mondo interconnesso sta creando nuove opportunità per modellare il futuro del commercio e dei servizi finanziari. Più la tecnologia diventa più complessa, più il processo di cambiamento acquista slancio. I prodotti e i servizi di tecnologia finanziaria sono strumenti essenziali per promuovere l’inclusione nei sistemi finanziari del futuro nelle dinamiche dello sviluppo globale.

Durante il forum Phil Brown, Country Manager Italia di Worldpay form FIS, nel convegno dal titolo “How the World pays: today and tomorrow” ha presentato le tendenze globali dei pagamenti e delle dinamiche evolutive dei pagamenti digitali in Italia.

“La nostra ricerca mostra una migrazione da parte dei consumatori dagli strumenti di pagamenti tradizionali quali contanti, bonifico bancario e carte di credito e debito tradizionali verso strumenti di pagamento digitali quali wallets e BNPL. Oggi il mercato registra la user experience per il pagamento come modello immediato, fluido e rapido.”

Accettare una transazione in qualunque paese nel mondo con un trattamento locale – ha spiegato Phil Brown durante il suo intervento di oggi al NetComm Forum – porta Worldpay from FIS ad essere un player nel supportare i merchant e ad anticipare le tendenze commerciali del futuro.”

FIS e Worldpay from FIS forniscono soluzioni di pagamento e di business innovative e personalizzate, ogni anno la società elabora più di 75 miliardi di transazioni per oltre 20.000 clienti per un volume di 10 trilioni di dollari, e oltre 20,1 miliardi di transazioni per un valore di circa 726 miliardi di dollari. Grazie a più di 20 anni di esperienza nel mondo dei pagamenti digitali FIS e Worldpay from FIS redige il The Gobal Payment Report utilizzando una combinazione di dati provenienti da partner interni, terze parti, quali GlobalData, McKinsey & Company e dati pubblici. I dati raccolti sono stati elaborati da FIS e validati e verificati da consulenti esterni.

I dati del mercato italiano

È possibile scaricare una copia di The Global Payments Report al link: https://worldpay.globalpaymentsreport.com/it

Foto di Phil Brown Country Manager Italia di Worldpay form FIS, al workshop di NetComm Forum 2022 di presentazione di The Global Payments Report

 

   

 

FIS è un fornitore leader di soluzioni tecnologiche per istituzioni finanziarie e aziende di qualsiasi dimensione e settore a livello globale. Consente il movimento del commercio sbloccando la tecnologia finanziaria che alimenta l’economia mondiale. I nostri dipendenti si dedicano a far progredire il modo in cui il mondo paga, si relaziona alle banche e investe attraverso la propria innovazione affidabile, le prestazioni del sistema e l’architettura flessibile. FIS aiuta i propri clienti a utilizzare la tecnologia in modi innovativi per risolvere le sfide business-critical e offrire esperienze superiori ai loro clienti. Con sede a Jacksonville, Florida, FIS è membro della Fortune 500® e dell’indice Standard & Poor’s 500®.

 

Lorenzi Group sostiene il mondo del golf

Prosegue la partnership con gli eventi golfistici Ristogolf e il Mattone d’oro 2022

Ciserano, 28 aprile 2022 – Continua il sostengo al mondo del golf di Lorenzi Group, azienda leader nel settore dell’impiantistica e modello innovativo di General Contractor.

Dopo l’esperienza positiva degli anni passati, oltre che confermare la partnership con il golfista bergamasco Andrea Rota, Lorenzi Group ha deciso di rinnovare la collaborazione confermando la partnership con gli eventi golfistici per l’edizione 2022 di Ristogolf e il Mattone d’Oro, in Lombardia e in tutto il Nord Italia; si tratta di due manifestazioni, una a livello amatoriale e l’altra dedicata esclusivamente ai professionisti.

Ristogolf, gara golfistica amatoriale, nasce come sinergia tra sport, cucina tipica e gourmet del territorio, arrivando quest’anno alla sua decima edizione. Il circuito è nato nel 2012 dal desiderio di incrementare e sviluppare il gioco del golf fra ristoratori, albergatori, operatori del settore food & beverage e appassionati gourmand. Ideato dall’Associazione Ristoratori Albergatori & Co. Golfisti, il Circuito è cresciuto negli anni grazie a sponsor, tra cui anche Lorenzi Group, Soci, Golf Club, Chef e Media.

Il Circuito Ristogolf 2022 si sviluppa in sei appuntamenti tra Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna, così programmati: 18 maggio al Golf Club Castelconturbia, 8 giugno al Golf Club La Margherita, 29 giugno al Golf Club Lecco, 20 luglio al Golf Club Milano, 7 settembre al Golf Club Le Fonti, 30 – 02 settembre / ottobre al Rimini Verucchio Golf Club.

Ogni tappa di Ristogolf, che accoglie golfisti amateur e gourmand, prevede un percorso di 18 buche, con postazioni gastronomiche e buvette ogni 3 buche, oltre che live show-cooking e live show-mixology al termine di ogni gara.

Lorenzi Group dà il suo support anche alla gara tra generazioni il Mattone d’Oro, dedicata a 72 golfisti e 54 golfiste, dalla categoria Pulcini ai Seniores, che si terrà negli spazi del golf Club l’Albenza dal 05 al 07 maggio. La gara nazionale, organizzata da FederGolf, vedrà gareggiare nei tre giorni gli oltre 100 golfisti per premi dal primo al quinto posto per la categoria maschile, e dal primo al terzo posto per la categoria femminile.

La passione del golf è diventata anche un’occasione di business per la divisione multimediale di Lorenzi Group con TrackMan 4.

Il gruppo si è infatti affermato come unico referente e installatore in Italia del dispositivo di simulazione golfistica.

Utilizzato da professionisti e non, il sistema TrackMan 4 è un software caratterizzato da un’elevata risoluzione e dotato di sistema radar, che ha la finalità di tracciare tutti i colpi con estrema precisione, con la riproduzione fedele dei più importanti campi da golf.

Da oltre 4 anni Lorenzi Group sostiene e organizza eventi golfistici, motivato oltre che dalla passione per il gioco, anche dai valori a questo legati, come lungimiranza, resistenza, precisione, esperienza e capacità di concentrazione, qualità che il gruppo condivide e abbraccia come vision aziendale.

“Il gioco del golf, estremamente tecnico e rigoroso, rappresenta un insieme di valori che ammiriamo e replichiamo anche all’interno della nostra realtà aziendale, – afferma Diego Lorenzi, Amministratore Delegato di Lorenzi Group – Valori che il nostro gruppo ha trasformato in policy aziendale, come l’attenzione ai giovani, per esempio, che è l’obiettivo della partnership con il Mattone d’Oro.
L’interesse a sponsorizzare questo circuito nazionale nasce dalla mia volontà di imprenditore di aiutare i giovani giocatori a sviluppare le loro potenzialità, usando lo sport come veicolo per trasmettere ideali e comportamenti sani. Valori che condivido anche con la mia personale attività di catechista. Questa nostra aspirazione legata a modelli educativi positivi, non si limita al l golf ma vuole sconfinare anche nel mondo del lavoro. Infatti, avvieremo un percorso di Academy in collaborazione con vari istituti del territorio per la formazione di professionalità altamente specializzate nel mondo dell’impiantistica da inserire nel nostro organico”.

“Anche la rinnovata sponsorizzazione del Ristogolf 2022 – aggiunge Diego Lorenzi – è un’opportunità per dimostrare sostegno al mondo golfistico amatoriale. Ne è esempio il TrackMan 4 di cui siamo unici referenti in Italia, un sistema ad alta tecnologia dedicato ai golfisti che possono giocare in casa propria come se fossero su un campo reale”.

 

Lorenzi Group – www.lorenzigroup.com – è un modello innovativo di General Contractor e System Integrator che da oltre 25 anni offre al mercato eccellenti competenze specializzate che garantiscono non solo produzione, manutenzione e assistenza continua, ma progettazione per soluzioni tecnologiche all’avanguardia su misura. Attraverso le quattro divisioni del gruppo, Lorenzi Group è un partner unico ed affidabile per tutti i settori dell’impiantistica, della meccanica, dell’elettronica, della termoidraulica, dell’automazione, dell’energia, del multimediale e della domotica.

Worldpay from FIS per la prima volta al NETCOMM Forum 2022

Il leader delle soluzioni di pagamento digitale, Worldpay from FIS, sarà protagonista della prossima edizione del Netcomm Forum che si terrà il 3 e 4 maggio a Milano

Abbiamo deciso di partecipare a Netcomm Forum perché il mercato italiano dell’e-commerce è in fermento. I commercianti esprimono sempre più spesso la necessità di soluzioni di pagamento innovative per poter offrire un servizio che risponda alle nuove esigenze dei loro clienti. I consumatori di oggi, infatti, vogliono acquistare in modo sempre più semplice e veloce e con il metodo di pagamento che preferiscono. Il mondo dei pagamenti viene continuamente ridefinito, rivisto e ripensato: le linee tradizionali tra banche, sistemi di pagamento e mondo del commercio si sono praticamente dissolte e le regole che prima determinavano il movimento del denaro sono state riscritte. Questo mondo interconnesso sta creando nuove opportunità per plasmare il futuro del commercio e dei servizi finanziari. Più la tecnologia diventa complessa, più il processo di cambiamento acquista slancio. I prodotti e i servizi di tecnologia finanziaria sono strumenti essenziali per promuovere l’inclusione nei sistemi finanziari del futuro per la crescita globale.” Phil Brown, Country Manager Worldpay from FIS

 

Una versione globale delle nuove frontiere dei sistemi di pagamento

Worldpay from FIS è un vero gigante globale nel campo dei sistemi di pagamento, ogni giorno elabora circa 110 milioni di transazioni mobili, online e in-store.  Nel complesso, accetta più di 300 metodi di pagamento, tra cui 126 valute, per più di un milione di commercianti a livello globale.

Con decenni di esperienza nel mondo dei pagamenti digitali, Worldpay from FIS ha creato il Global Payments Report 2022, un’indagine unica, preziosa e aggiornata di rilevanza globale, prodotta da una combinazione di dati provenienti da partner interni e da terze parti come GlobalData, McKinsey & Company e dati pubblici.

La settima edizione del Global Payments Report 2022rnisce un’istantanea approfondita del panorama dei pagamenti in 41 mercati, sia a livello globale che per regione.

Il rapporto analizza le abitudini di pagamento dei consumatori, sia online che nel punto vendita, identifica le principali tendenze di pagamento e delinea gli scenari previsti entro il 2025, sia in termini di quota per metodo di pagamento che di dimensioni del mercato. Oltre ai dati, il report illustra le prospettive degli esperti FIS sui temi più attuali legati al mondo dei pagamenti.

Scarica il report sui pagamenti globali 2022 al link https://worldpay.globalpaymentsreport.com/it

 

L’evoluzione dei sistemi di pagamento sul mercato italiano

L’e-commerce in Italia registra una costante crescita che ipotizza di raggiungere nel 2025 un CAGR (un tasso di crescita annuale composto) del 16%. I digital wallet sono il metodo di pagamento preferito dagli italiani per gli acquisti online e rappresentano il 33,6% del valore delle transizioni e-commerce.

Si prevede che le quote di mercato delle carte di credito (23,9%) diminuiranno entro il 2025, mentre è previsto un leggero aumento delle carte di debito rispetto a una quota del 7,6% nel 2021.

I mobile wallet hanno superato il 10% della quota dei pagamenti con i POS nel 2021 e continueranno a crescere, mentre le carte di credito, le carte di debito e le forme di finanziamento proposte del mondo del commercio e istituti bancari manterranno una quota costante fino al 2025

La presenza di Worldpay from FIS al Netcomm forum 2022

Worldpay from FIS sarà uno dei principali sponsor del Netcomm Forum 2022 e sarà presente con uno stand (E14 – piano 1) dove un team di esperti sarà a disposizione per dare tutte le informazioni sulle ultime tendenze dei sistemi di pagamento. Inoltre, Worldpay from FIS sarà anche protagonista di una tavola rotonda e di un workshop.

IL PROGRAMMA: 3 e 4 Maggio 2022 – MICO – Fiera Milano Congressi

  • Stand E14

Team Worldpay from FIS a disposizione per informazioni sui nuovi trend di pagamento

  • Innovation roundtable (3 maggio sala blu ore 14:50)

Le dinamiche evolutive dei pagamenti digitali in Italia

  • Workshop (4 maggio sala blu ore 12:30)

How the world pays: today & tomorrow

 

FIS

FIS è un fornitore leader di soluzioni tecnologiche per istituzioni finanziarie e aziende di qualsiasi dimensione e settore a livello globale. Consente il movimento del commercio sbloccando la tecnologia finanziaria che alimenta l’economia mondiale. I suoi dipendenti si dedicano a far progredire il modo in cui il mondo paga, si relaziona alle banche e investe attraverso la propria innovazione affidabile, le prestazioni del sistema e l’architettura flessibile. FIS aiuta i propri clienti a utilizzare la tecnologia in modi innovativi per risolvere le sfide business-critical e offrire esperienze superiori. Con sede a Jacksonville, Florida, FIS è membro della Fortune 500® e dell’indice Standard & Poor’s 500®.

Per saperne di più, visita www.fisglobal.com

Segui FIS su Facebook, LinkedIn e Twitter (@FISGlobal).

 

Un campo di golf a casa, ora si può con TrackMan e Lorenzi Group

Ciserano, 20 aprile 2022 – Lorenzi Group, da anni leader nel settore dell’impiantistica, amplia la propria offerta ad alto contenuto tecnologico nell’area multimediale, affermandosi come unico referente in Italia del dispositivo Trackman 4, simulatore di golf di ultima generazione, installato interamente con supplementi audio e video e luci.

Già attivo nei settori di elettronica, meccanica, termoidraulica, automazione ed energia, con marchi dedicati, il gruppo nel 2019 fonda la società Lowill Sound specializzata nel settore multimediale con un ulteriore sviluppo al settore domotico. Attraverso i suoi quattro brand Lorenzi Group offre un servizio all’avanguardia di service audio video e luci, compreso noleggio e allestimento di materiali audiovisivi, progettazione e installazione di sistemi multimediali per showroom, eventi, conferenze o supporto al team building.

Le partnership già consolidate con quarantacinque marchi di eccellenza permettono al gruppo di avere sempre a disposizione strumenti di ultima generazione.

TrackMan, entrato a far parte del gruppo nel 2021, è uno strumento virtuale in grado di riprodurre fedelmente i più importanti campi da golf. Caratterizzato da un’elevata risoluzione e dotato di un sistema radar, TrackMan traccia tutti i colpi con estrema precisione, come se il giocatore fosse su un vero terreno di gioco.

“Il TrackMan è il software più realistico, semplice e più preciso al mondo, che viene usato dall’87% dei primi 100 giocatori di golf al mondo” afferma Lorenzo Scotto, Sales Manager di TrackMan 4 “Lorenzi vanta competenze tecnologiche con pochi eguali in Italia e forse nel mondo. La loro esperienza inoltre rende la stanza simulatore una soluzione a 360 gradi ed è in grado di progettare il tutto usando le migliori soluzioni per qualsiasi esigenza del cliente”.

Per permettere a chi utilizza il dispositivo la migliore simulazione del gioco del golf, Lorenzi Group può personalizzare e completare l’installazione del sistema con accessori e strumenti studiati appositamente per rendere l’esperienza più reale.

“Ho deciso di creare questo simulatore del golf con TrackMan per due aspetti: l’innovazione tecnologica, e dare risalto alla divisione Lowill Sound e a tutto l’aspetto multimediale” Dichiara Diego Lorenzi, Amministratore Delegato di Lorenzi Group “Il TrackMan da solo può essere utilizzato con una piccola applicazione su un device, pertanto il suo utilizzo è limitato, noi proponiamo una vera dimensione virtuale, una sala immersiva capace di stupire. Il nostro impegno in questo sport è testimoniato anche dal fatto che siamo sponsor del professionista Andrea Rota e frequentiamo il mondo del golf da diversi anni. Oltre a essere un giocatore e un appassionato, il mio obiettivo è quello di dare supporto a tutti i golfisti, ai professionisti ma anche agli amateur, per poter creare qualcosa di unico all’interno delle loro sedi o della propria abitazione.”

Lorenzi Group ha portato TrackMan nelle case degli appassionati e dei professionisti del golf, realizzando due installazioni nell’ultimo anno, compiute a seguito di un’attività preliminare di visione in loco degli spazi e progettazione, momento in cui vengono inserite le richieste specifiche del cliente.

Davide Carminati, amministratore del CONSORZIO SPORT INDOOR, centro sportivo polifunzionale di Mozzo, dichiara:

“Il TrackMan 4 ha soddisfatto le nostre aspettative, sia per precisione di rilevamento del radar, sia sull’impatto che questa tecnologia ha portato alla nostra attività. Il sistema ci ha infatti permesso di introdurre alla pratica del golf tre concetti innovativi: la possibilità per tutti di misurare le proprie performance in modo accurato con uno strumento professionale, rendere la pratica dinamica, grazie agli oltre cento campi a disposizione su cui simulare il gioco, e infine la possibilità di raggiungere le nuove generazioni. La conoscenza di Diego Lorenzi del golf e la capacità tecnologica del suo Gruppo ha fatto sì che l’istallazione del TrackMan 4 sia stato un successo”.

 

Lorenzi Group – www.lorenzigroup.com – è un modello innovativo di General Contractor e System Integrator che da oltre 25 anni offre al mercato eccellenti competenze specializzate che garantiscono non solo produzione, manutenzione e assistenza continua, ma progettazione per soluzioni tecnologiche all’avanguardia su misura. Attraverso le quattro divisioni del gruppo, Lorenzi Group è un partner unico ed affidabile per tutti i settori dell’impiantistica, della meccanica, dell’elettronica, della termoidraulica, dell’automazione, dell’energia, del multimediale e della domotica.

Lorenzi Group celebra il suo 25esimo anniversario tra innovazione e progetti per i giovani

Ciserano, 21 febbraio 2022 – Lorenzi Group apre le porte alla stampa per celebrare i primi 25 anni di attività. Il gruppo, che vanta un’esperienza consolidata nell’impiantistica con tecnologie all’avanguardia, presenta la nuova politica di investimenti puntando su un originale progetto di crescita.

Lorenzi Group nasce nel 1997 come azienda attiva nel settore dell’impiantistica e della realizzazione di installazioni elettriche civili ed industriali in qualità di terzista specializzato. Per adattarsi alle esigenze del mercato, il gruppo si specializza in diversi campi d’intervento, creando tre divisioni, una per ogni ambito: Greentech Srl, nata nel 2008, specializzata in energie rinnovabili e installazione di impianti fotovoltaici, geotermici e a cogenerazione; Hydro Electric Srl fondata nel 2009 per il settore termoidraulico, e Lu.im Srl che si occupa dell’aggiornamento tecnologico dei sistemi a bordo macchina. Nel 2011 viene costituito il consorzio, consolidando le attività delle varie società e adeguandosi alle normative vigenti per i subappalti di primo grado.

Nel 2019 nasce una nuova società, Lowill Sound, per gestire la parte multimediale e domotica, ed ampliare l’offerta dei servizi del gruppo a contenuto tecnologico. Nel maggio 2021 il consorzio viene trasformato in società di capitali in cui confluiscono tutte le divisioni.
Nonostante il rallentamento del settore dell’edilizia, che nel 2020 ha registrato una flessione del -10,3% rispetto all’anno precedente, Lorenzi Group è riuscito a recuperare la propria posizione sul mercato registrando performance pari a quelle pre-pandemia, grazie a un innovativo modello di business basato su tre leve fondamentali: audit, progettazione ingegneristica e prestazioni d’opera di alto livello in tutti i settori dell’impiantistica. Questo modello di business ha generato un fatturato nel 2021 di 7.329.038,00 € ed un incremento del 21,40% rispetto al 2020.

Il gruppo è in grado di fornire un servizio di prestazione d’opera qualificata, grazie agli oltre 150 dipendenti tra tecnici e operai specializzati nell’ambito dell’impiantistica, edilizia, termoidraulica, automazione, elettronica e sistemi energetici. Nel 2021 in risposta alle restrizioni imposte dalle norme anti-Covid, abbiamo deciso di diversificare il nostro business implementando i servizi di Lowill Sound, con service audio, video e luci.” Dichiara Diego Lorenzi, Amministratore Delegato di Lorenzi Group.

Per mantenere alto il livello qualitativo dei servizi offerti, Lorenzi Group ha ritenuto fondamentale scommettere sulla formazione delle risorse umane creando un’Academy che permetterà di rafforzare la propria posizione di innovatori nella prestazione di manodopera specializzata in grado di rispondere a qualsiasi esigenza di mercato.

Il progetto Accademy, avviato nel 2021, ha formato inizialmente giovani elettricisti grazie a un processo di continuo apprendimento sul campo che ha permesso loro di accrescere le proprie competenze condividendo valori, vision e qualità operativa di Lorenzi Group, valori su cui si basa la comunità aziendale. Nel 2022 la formazione proseguirà con l’intervento degli operation man, coordinatori di Lorenzi Group, alla direzione del personale in cantiere. Tra tutti gli allievi dell’Academy, chi si distinguerà per competenze, volontà e dedizione verrà inserito direttamente nel flusso operativo e verrà impiegato in azienda a tempo indeterminato.

Un aspetto che ho sempre a cuore sono i rapporti umani.” dichiara Diego Lorenzi “La volontà di avviare il progetto è motivata dall’attenzione a persone pronte e competenti, formate secondo la nostra identità con un’educazione civica adeguata che sappia conoscere le esigenze del cliente e offrire un ottimo servizio. Dobbiamo essere i primi a permettere che i giovani siano i protagonisti di domani.

Natale 2021: Insieme per un albero di fil di lana

Un’opera di creatività spontanea nella Piazza Maggiore di Inzago

Inzago (MI) 14 dicembre 2021 – Dieci associazioni locali e oltre 100 volontari, coinvolti dalla Pro Loco nell’iniziativa “Insieme per un albero”, hanno dato il loro contributo per la realizzazione e l’allestimento di un albero di Natale molto speciale di fil lana, dando vita a un’opera di creatività spontanea, alta 8 metri, all’insegna della solidarietà e del senso della comunità.

“Proporre al consiglio della Pro Loco l’iniziativa <<Insieme per un albero>> è stato facile ma lo è stato ancor di più quando il progetto è stato presentato alle associazioni e ai privati” afferma Silvio Marini, promotore dell’iniziativa “Un’intera comunità si è messa al lavoro per la realizzazione delle piastrelle granny e successivamente alla posa delle stesse sulla struttura metallica. La soddisfazione di vedere tanta passione e voglia di realizzare un progetto comune è stata grande.”

La realizzazione, che ha comportato 950 ore di lavoro e l’utilizzo di 62 km di filo di lana, è stata dimostrazione del forte senso di coesione e solidarietà, che va oltre il comune di Inzago. La straordinaria partecipazione ha coinvolto infatti anche alcuni cittadini dei paesi limitrofi.

Anche il presidente della Pro Loco Mario Barzaghi, orgoglioso dell’iniziativa e della partecipazione dei cittadini, commenta: “Il Grande Albero colorato che primeggia in Piazza Maggiore simboleggia il meraviglioso intreccio di passione che caratterizza la Comunità Inzaghese, anche nella realizzazione dei numerosi eventi in programma fino all’epifania.”

Nella serata di festa ad Inzago, tra i canti di Natale e le bancarelle, si è concretizzato l’avvio del Natale inzaghese, grazie al patrocinio del Comune di Inzago e al contributo di Systema Ambiente, ma soprattutto, alla collaborazione e alla solidarietà di tutti i cittadini e volontari.

“Un’esperienza unica di grande condivisione che ha saputo portare all’ammaliante risultato finale, grazie al sentimento profuso delle diverse associazioni, nel nome di tantissimi volontari, che hanno sposato il progetto con lo stesso entusiasmo ed attaccamento che li contraddistingue nel quotidiano impegno sociale per la nostra comunità.”, le parole della Presidente della Consulta del Volontariato, Rita Sala.

L’albero illuminerà Piazza Maggiore fino al 9 gennaio prossimo e sarà la scenografia di tutte le manifestazioni natalizie di Inzago.

Di seguito i link ai video disponibili e le foto

L’inaugurazione dell’albero ad uncinetto più grande d’Italia

Manifestazioni sotto l’albero di fil di lana

Gruppo Mascio, un parco macchine da venticinque milioni di euro

L’azienda di Mornico al Serio inserirà venti nuovi modelli di ultima generazione entro fine anno

Mornico al Serio, 26 novembre 2021 – Un investimento di un milione e mezzo per confermarsi leader nel settore dell’autotrasporto. Gruppo Mascio cresce, investe e aumenta il parco macchine dimostrando di essere un’azienda capace di andare in controtendenza nonostante la crisi pandemica. In previsione di nuovi cantieri la realtà bergamasca entro la fine del 2021 ha in programma di aggiungere venti nuovi modelli di ultima generazione 4.0, ampliando la flotta a disposizione con trattori stradali, rimorchi, pompe carrate, beton pompe e autobetoniere.

Attualmente il Gruppo guidato da Stefano Mascio muove 500 mezzi pesanti in tutta Italia. L’azienda bergamasca, leader dell’autotrasporto nell’ambito dell’edilizia civile e delle grandi opere, è in continua evoluzione. Già lo scorso anno, in piena pandemia Covid, con un incremento di 90 mezzi tra trattori stradali, rimorchi, pianali e furgoni, vanta un parco macchine di 250 tra camion e betoniere.

Per garantire il miglior servizio ai propri clienti e le migliori prestazioni nei cantieri, il Gruppo non si limita ad aumentare il numero dei mezzi, che vengono sostituiti e rinnovati ogni cinque anni, ma fa realizzare mezzi su misura per ogni cantiere, rigorosamente Euro 6, dalle più accreditate ed autorevoli casa automobilistiche, come Mercedes, Ford, Scania.

Tra questi troviamo un pianale stradale composto da quattro assi completamente modificato per l’autotrasporto di autobetoniere Atex, implementate con un investimento suppletivo per operare in cantieri con presenza di gas.

Nella lunga lista di mezzi che fanno parte del parco firmato Gruppo Mascio sono presenti anche tre pompe carrate: una da 24 metri per operare in spazi angusti, una da 41 metri e una da 61 metri. Quest’ultima, ultimo gioiello del parco mezzi, è in grado di scaricare 18 autobetoniere da 10 metri cubi in un’ora, mentre la pompa da 24 metri è già in uso nelle gallerie a Genova.

“Siamo una realtà sempre in movimento che continua ad investire per aumentare la qualità dei servizi e delle prestazioni – commenta Daniele Mascio, direttore operativo del Reparto Officina – ad oggi nei cantieri di tutta Italia ci sono cinquecento mezzi targati Gruppo Mascio, che coinvolgono circa 250 lavoratori. Puntando sempre all’efficienza del servizio, le nostre aziende vantano undici meccanici che fanno sì che le nostre officine siano completamente autonome e dotate di servizio per la sostituzione delle gomme, frizioni e cambio. Attualmente sono due le officine attive, a Mornico al Serio e a Predosa, ma è in programma l’attivazione di una terza a La Spezia, i cui lavori partiranno il mese prossimo”.

“Il nostro parco mezzi – sottolinea Stefano Mascio, Direttore Generale del Gruppo – è il cuore pulsante del nostro modello di business, che garantisce ai clienti precisione, velocità e qualità delle prestazioni. Grazie ai nostri mezzi e ad un rigoroso coordinamento riusciamo a soddisfare le richieste dei nostri clienti e dei nostri partner che ci riconoscono professionalità e precisione. E ne siamo orgogliosi.”

Il risultato di questo modello di business porta il Gruppo Mascio nella hit parade delle aziende del suo settore per velocità, efficienza e rispetto dell’ambiente. Una scelta lungimirante che vedrà per il secondo anno consecutivo un aumento del fatturato del 27%.

 

L’azienda

Il GRUPPO MASCIO è un’azienda che ha sede a Mornico al Serio (Bergamo) e si occupa di autotrasporto nell’ambito dell’edilizia civile e di grandi opere. È da tempo coinvolto nei maggiori cantieri italiani, come per esempio i lavori di demolizione del Ponte Morandi di Genova, oggi Ponte San Giorgio, e di ricostruzione e riqualificazione dell’area urbana del capoluogo ligure. Il Gruppo è guidato con competenza, esperienza e passione dalla famiglia Mascio e da Stefano Mascio, le cui scelte – anche coraggiose – hanno consentito, nonostante la crisi economica prima e il suo aggravarsi a seguito dell’emergenza epidemiologica poi, di realizzare addirittura un aumento di fatturato di oltre il 41% nel 2020. Portano la firma di Stefano Mascio la prima azienda, e le successive acquisizioni. Sua la visione d’impresa che ha portato alla realtà aziendale attuale, nel segno dell’innovazione tecnologica, della sostenibilità ambientale, ma soprattutto della responsabilità sociale d’impresa. Nella fase dell’emergenza Covid-19, l’azienda ha dato prova della capacità di offrire risposte concrete nei confronti dei propri dipendenti e collaboratori e delle loro famiglie: dall’implementazione e adozione di protocolli a tutela della salute, a quella di buone pratiche a tutela degli economics del Gruppo e della salvaguardia del reddito dei dipendenti e dei collaboratori. Oggi il Gruppo Mascio è una realtà d’impresa che dà lavoro a circa 250 persone. Durante i mesi più aspri del lockdown, è stata realizzata la nuova sede, diversi edifici per una superficie totale di circa 53.000 metri quadrati. Segno tangibile di una realtà in continua e costante crescita.