Skip to content

Sicurezza: un campo per giovani esploratori tecnologici e nuove professioni

Milano 24 giugno – Se il futuro prossimo venturo chiederà competenze capaci di coniugare tecnologia digitale con conoscenze umanistiche, uno dei campi di sperimentazione per giovani esploratori è la Sicurezza. Ad una condizione: superare il preconcetto in base al quale la sicurezza è fisica e tradizionale, mentre tutt’altra cosa è la cyber sicurezza.

Ne è prova il modello di business di Secursat, nata nel 2013 con la mission di migrare sulla rete i sistemi tradizionali di security, ribaltando così il concetto statico di security attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative ed un approccio che si basa sul mix tra competenze tradizionali e giovani esploratori tecnologici.

Non solo le grandi imprese quotate in borsa, ma anche le piccole medie imprese hanno bisogno di approcci flessibili, multifunzionali e multidisciplinari per creare un modello di business profittevole” spiega Giuseppe Calabrese, CEO di Secursat “per questo motivo – aggiunge – il nostro modello di impresa si fonda sulla capacità di operare in settori diversi, dal segmento bancario, a retail al real estate fino alle industrie dai trasporti alla logistica, ma anche e soprattutto sul mix di competenze diverse e su approcci flessibili che ci rendono capaci di offrire servizi integrati ai nostri clienti, investendo soprattutto sui giovani e sulle competenze di data analytics“.

Da esperti di security con esperienza in grandi aziende, anche internazionali, a giovani laureati in economia, information & data analysis, criminologia per team multifunzionali capaci di rispondere in maniera proattiva e dinamica alle diverse esigenze del mercato. Attraverso questo approccio Secursat ha migrato i servizi tradizionali in consulenza, progettazione e sviluppo di servizi innovativi attraverso nuove tecnologie, per un approccio alla sicurezza capace di rispondere alle esigenze di assenza di confini tra gli spazi fisici e virtuali.

Algoritmi di video analisi per trasformare le immagini in dati e indirizzare i tradizionali investimenti di sicurezza dei nostri clienti in nuove opportunità di business, allo sviluppo di software cloud – based per la gestione e l’organizzazione delle attività manutentive per realizzare, per i nostri clienti,
governance di sicurezza strategiche, controllo e ottimizzazione.

Per informazioni e approfondimenti
Marketing e Comunicazione Secursat
Maura Mormile: + 39 346 0709320 | comunicazione@secur-sat.com
Ufficio Stampa Secursat
Clara Castellucci: + 39 339 6428399 | ufficiostampa@wipconsulting.it

 

Secursat è un’azienda nata nel 2013 con la mission di migrare i sistemi di security tradizionali sulla rete, al fine di realizzare un moderno concetto di monitoraggio, manutenzione ed assistenza da remoto. Il modello di business, sviluppato a partire dal settore bancario, è stato esteso al Retail, al Real Estate fino all’Industria ed alle Infrastrutture critiche come Stadi, Energia e Trasporti.
Oggi Secursat ha sede ad Asti, Milano e Roma, monitora dai propri Security Operation Centres certificati i siti del clienti garantendo business continuity e disaster recovery e concentra gli investimenti sullo sviluppo di strategie basate su Cloud Computing, Data Analysis e Iot, per sviluppare modelli di sicurezza innovativi capaci di prevenire e prevedere gli scenari di rischio.
Grazie ad una fitta rete di partnership e l’utilizzo di software proprietari di gestione in Cloud, Secursat è in grado di garantire supporto in tutto il territorio nazionale e a livello internazionale.
Secursat combina competenze informatiche e competenze di security tradizionali per un approccio consulenziale ed operativo a seconda delle esigenze dei clienti, ricercando le soluzioni più idonee e le tecnologie più innovative per modelli di sicurezza e protezione a 360°. Supporta i clienti a realizzare una Governance della sicurezza a partire dall’analisi dei principali rischi legati anche ai temi di safety e privacy, con l’obiettivo di identificare le scelte di security migliori, pianificare i budget necessari per raggiungere i livelli di protezione desiderati, garantire il rispetto delle normative di settore e indirizzare gli investimenti in maniera strategica.